.

  Igenia S.r.l. - Sede legale: Via Tacito 41 - Roma
Sede Operativa: Viale Magna Grecia n.144 - Taranto
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel/fax +39 099 7350113

   

Logowww.checklab.it

 Accredia Checklab

                                  

Amianto

Con il termine amianto (dal greco amiantos - inattaccabile, incorruttibile) o asbesto (dal greco asbestos - che non brucia, perpetuo) si indica un minerale, anzi un gruppo di minerali a struttura microcristallina e di aspetto finemente fibroso, composti da silicato di magnesio, calcio e ferro.

 

Normativa di riferimento

  • Legge 27.3.92 n. 257 - Norme relative alla cessazione dell’impiego dell’amianto
  • Circolare del Ministero Industria n. 124976 del 17/2/93 - Modello unificato della schema di relazione di cui all’art. 9, commi 1 e 3 della L. 27 marzo 1992 n. 257, concernente le imprese che utilizzano amianto nei processi produttivi o che svolgono attività di smaltimento o di bonifica dell’amianto
  • D.P.R. 8.8.94 - Atto di indirizzo e di coordinamento alle regioni e alle province autonome di Trento e Bolzano per l’adozione di piani di protezione, di decontaminazione, di smaltimento e di bonifica dell’ambiente, ai fini della difesa dai pericoli derivanti dall’amianto
  • Decreto Ministero Ambiente n. 406 del 28.4.98 - Regolamento recante norme di attuazione di direttive dell’Unione europea, avente ad oggetto la disciplina dell’Albo nazionale delle imprese che effettuano la gestione dei rifiuti.

 

Tutela dei lavoratori

  • D.Lgs. 277 del 15.8.91 - Attuazione delle direttive n. 89/1107/CEE, n. 83/477/CEE, n. 86/188/CEE e n. 88/642/CEE, in materia di protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da esposizione ad agenti chimici, fisici e biologici durante il lavoro, a norma dell’art. 7 della L. 30.7.90 n. 212
  • D.P.R. 1124 del 30.6.65 - Testo unico delle disposizioni per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali
  • Decreto Ministero Lavoro del 21.1.87 - Norme tecniche per l’esecuzione di visite mediche periodiche ai lavoratori esposti a rischio di asbestosi.

 

Tutela dell’ambiente

  • D.Lgs. 114 del 17.3.95 - Attuazione della direttiva 87/217/CEE in materia di prevenzione e riduzione dell’inquinamento dell’ambiente causato dall’amianto
  • D.Lgs. 22 del 5.2.97 - Attuazione delle direttive 91/156/CEE sui rifiuti, 91/689/CEE sui rifiuti pericolosi e 94/62/CE sugli imballaggi e sui rifiuti di imballaggio.

 

Disciplinari tecnici

  • Decreto Ministero Sanità del 6.9.94 - Normative e metodologie tecniche di applicazione dell’art.6, comma 3 e dell’art. 12, comma 2, della legge 27 marzo 1992 n. 257, relativa alla cessazione dell’impiego dell’amianto
  • Circolare 12.4.95 n. 7 del Ministero Sanità - Circolare esplicativa del DM 6.9.94
  • Decreto Ministero Sanità del 26.10.95 - Normative e metodologie tecniche per la valutazione del rischio, il controllo, la manutenzione e la bonifica dei materiali contenenti amianto presenti sui mezzi rotabili
  • Decreto Ministero Sanità del 14.5.96 - Normative e metodologie tecniche per gli interventi di bonifica, ivi compresi quelli per rendere innocuo l'amianto, previsti dall’art. 5, comma 1, lettera f), della legge 27.3.92 n. 257, recante "Norme relative alla cessazione dell’impiego dell’amianto"
  • Decreto Ministero Sanità del 7.7.97 - Approvazione della scheda di partecipazione al programma di controllo qualità per l’idoneità dei laboratori di analisi che operano nel settore "amianto"

 

 

Analisi, test, saggi

I materiali contenenti amianto sono distinti in:

a) friabili : facilmente sbriciolabili con la semplice pressione manuale;

b) compatti : duri, sbriciolabili solo con l’impiego di attrezzi meccanici.

La valutazione del rischio si basa principalmente sull’ispezione visiva dei materiali contenenti amianto, finalizzata all’individuazione di:

  • tipo e condizione dei materiali;
  • fattori di possibile danneggiamento e degrado;
  • fattori di diffusione delle fibre ed esposizione degli individui.

 

In base alla valutazione i materiali contenenti amianto sono classificabili come :

  • materiali integri non suscettibili di danneggiamento, per i quali non è necessaria la bonifica, ma solo l’attivazione di un programma di controllo e manutenzione finalizzato a mantenere in buone condizioni i materiali stessi;
  • materiali integri suscettibili di danneggiamento, per i quali occorrono provvedimenti atti ad impedire il danneggiamento, stabiliti nell’ambito del programma di controllo e manutenzione, con l’eventualità di una bonifica a medio termine, in caso di impossibilità di ridurre significativamente il pericolo di danneggiamento;
  • materiali danneggiati, per i quali sono necessari interventi specifici da attuare in tempi brevi quali il restauro dei materiali in sede, quando il danneggiamento è limitato, ovvero, negli altri casi, la bonifica.

Workforce

workforce2

L’alta professionalità della workforce composta da laureati in Scienze Biologiche, Scienze e Tecnologie Alimentari, Scienze Agrarie, Chimica, Medicina con specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, rende possibile la realizzazione dei sistemi di gestione integrata inerenti la qualità, l’ambiente e la sicurezza.

IGENIA è un gruppo orientato al miglioramento continuo attraverso procedure di rilevazione delle criticità e di implementazione di soluzioni efficaci, 
impegnato in una politica di individuazione delle strategie e degli obiettivi, e responsabilizzato sul loro raggiungimento.

Workforce - Attrezzature

Scroll to top